Web AlchLab

Web AlchLab T. 800-662585

Aggiornamento WhatsApp: cosa cambia e cosa succede a chi non accetta i nuovi termini

Tags: , ,

Da mesi, l’app di messaggistica più usata al mondo è nell’occhio del ciclone. Il motivo si ricollega all’ultimo aggiornamento dell’app che inserisce nuove regole e norme sulle condizioni d’uso e l’informativa sulla privacy.

L’applicazione dell’aggiornamento è avvenuto il 15 maggio, giorno in cui tutti gli utenti sono stati obbligati ad accettare i nuovi termini. Ma cosa prevede l’aggiornamento e cosa succederà a chi non accetta le nuove impostazioni? Scopriamolo insieme!

Cosa cambia per gli utenti

Le nuove regole imposte da WhatsApp riguardano i dati degli account che la nota app di messaggistica vorrebbe condividere con Facebook e società terze per scopi commerciali.

In particolare, il nuovo aggiornamento comporta: 

  • L’opzione facoltativa agli utenti di scambiare messaggi con le aziende; 
  • Una maggiore trasparenza sulla raccolta dei dati degli utenti; 
  • La capacità di condividere informazioni con Facebook; 

L’app specifica che l’aggiornamento non riguarda la privacy dei messaggi scambiati tra amici e parenti, che continueranno ad essere protette dalla crittografia end-to-end, bensì i messaggi utente-azienda.

Questo significa che se comunichi con un’azienda tramite WhatsApp, l’azienda può vedere le tue conversazioni e utilizzare alcune informazioni del tuo account per finalità di marketing (ad es. un migliore tracciamento dei dati per personalizzare le inserzioni su Facebook e Instagram).

I dati soggetti al nuovo aggiornamento sono: indirizzo email, indirizzo IP, informazioni sul dispositivo utilizzato e poco altro.

Quanto detto fin’ora varrà solo per gli utenti dell’Unione Europea, protetti dal GDPR in vigore dal 2018, e inciderà soprattutto per gli utenti di WhatsApp Business.

Cosa succede a chi non accetta le nuove condizioni?

Negli ultimi mesi l’aggiornamento di WhatsApp ha scatenato il malcontento e la preoccupazione di moltissimi utenti che hanno deciso di migrare verso altre app di messaggistica, come Telegram che in soli 3 giorni ha acquisito 25 milioni di nuovi utenti.

Sul sito ufficiale, WhatsApp ha specificato che il promemoria dell’aggiornamento sarà disponibile ancora per altre due settimane, poi diventerà persistente. A partire da quel momento, se l’utente non accetta le nuove condizioni, WhatsApp provvederà gradualmente a limitare l’account con una serie di restrizione: non si potrà accedere alla lista delle chat, né leggere e rispondere ai messaggi e alle chiamate.

Insomma non accettare il nuovo aggiornamento di WhatsApp significa dare il via ad un probabile preludio per la cancellazione del proprio account.

Per maggiori informazioni sull’aggiornamento dei termini di servizio e l’informativa sulla privacy, clicca qui.

 

Preventivo Gratuito Social Media

Lascia un commento

richiedi informazioni

Clicca il bottone qui sotto per metterti subito in contatto con noi!

Grazie per averci contattato!

Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato


    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

    Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

    ×

    Grazie per averci contattato!

    Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato


      Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

      Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

      ×

      Grazie per averci contattato!

      Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato


        Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

        Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

        ×