Web AlchLab

Web AlchLab T. 800-662585

Il dilemma del copywriter: scrivere per le persone o per i motori di ricerca? Il punto ad oggi

Tags: , ,

Quando scriviamo e pubblichiamo contenuti su un sito web, abbiamo l’intento di provvedere materiale utile per le persone e indicizzabile per i motori di ricerca. Ci deve essere una notevole sinergia tra questi due aspetti: se il contenuto non è utile, le persone non tornano sul sito; se il testo non contiene alcuni accorgimenti tecnici, i motori di ricerca faticano a ricondurlo alle ricerche degli utenti. Ma le cose stanno davvero così?

Negli anni, le vere e proprie regole che guidavano i copywriter nella redazione dei testi per il web sono cambiate. Potremmo in effetti dire che molte sono scomparse! Quindi continua a venire fuori la tipica domanda: è meglio scrivere per le persone o per i motori di ricerca?

Vediamo cosa sappiamo ad oggi!

Le regole che non esistono più

Quello della SEO è un settore pieno di miti e fantomatiche best-practice che non hanno più alcun valore. A conferma di questo fatto abbiamo sia ricerche eseguite da personalità autorevoli nel web marketing sia la parola di Google in persona, gentilmente trasmessa dal suo portavoce John Mueller.

Facciamo un esempio. Anni fa era fondamentale rispettare la gerarchia dei tag H, che indicano i titoli e i sottotitoli. Si trattava di un vero e proprio fattore di ranking! Come stanno le cose oggi? Ecco la risposta di John Mueller:

“So… this question of… how should I order my H1, H2, H3, headings and what should the content be, that’s something from my point of view isn’t really that relevant.”

Per confermare l’affermazione di Mueller basta fare qualche ricerca e dare un’occhiata ai risultati della SERP. Un’altra regola molto importante tempo fa era l’uso di soltanto un tag H1, che tipicamente rappresenta il titolo della pagina. Anche questo fatto non è più rilevante, secondo Mueller:

“You can use H1 tags as often as you want on a page. There’s no limit, neither upper or lower bound.

Your site is going to rank perfectly fine with no H1 tags or with five H1 tags.”

Ricapitolando, non importa l’ordine dei tag H e addirittura la pagina potrebbe non avere un H1 e nonostante tutto avere un ottimo ranking. Un bel cambiamento, no?

E questi sono solo due esempi! Nel corso del tempo sono state superate regole sulla densità di parole chiave, sul numero di parole in una pagina e molto altro.

Ciò che conta veramente

Mentre regole che hanno condizionato il web per anni perdono valore, gli algoritmi si evolvono per rispondere in modo sempre più efficace alle necessità degli utenti. Il fatto che indicizzino bene siti web che non contengono neanche una keyword relativa alla query che li ha fatti apparire in testa alla SERP ne è un esempio: ciò che conta è se il contenuto è utile per chi naviga.

E qui entriamo in gioco noi come creatori di contenuti. Dobbiamo porci l’obiettivo di provvedere informazioni rilevanti per l’utente, in grado di rispondere alle sue necessità e spingerlo a continuare a leggere. Conta più la qualità della navigazione per Google che l’uso di una specifica parola chiave. Quindi lavoriamo per pubblicare materiale eccellente, non semplici testi che cercano di accontentare sia gli utenti sia i motori di ricerca senza riuscirci!

Scrivere testi utili per gli utenti è una vera e propria arte. Bisogna conoscere il proprio pubblico e fare ricerche accurate per capire quali bisogni e quali obiettivi hanno le persone!

Hai bisogno di aiuto per sviluppare una comunicazione efficace sul web? Contattaci oggi per un preventivo gratuito!

Analisi Seo Gratuita

Commenti (2)

  • Avatar

    luca marcon

    |

    Davvero un bel articolo, io modestamente credo che ci stia il giusto compromesso. Alla fine il visitatore del sito dovrà leggere in maniera fluida e la lettura quindi dovrà essere piacevole.

    Reply

    • Avatar

      Web AlchLab | Servizi SEO & Web Agency Bologna

      |

      Ciao Luca, innanzitutto grazie per averci letto!
      Oggi la bravura del copy writer è proprio quella di riuscire a fondere le due cose: accontentare i motori di ricerca facendo un minimo di attenzione lato SEO Copy e affrontare dei topic rilevanti per gli utenti, puntando sulla qualità del testo 🙂

      Reply

Lascia un commento

richiedi informazioni

Clicca il bottone qui sotto per metterti subito in contatto con noi!

Grazie per averci contattato!

Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato


    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

    Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

    ×

    Grazie per averci contattato!

    Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato


      Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

      Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

      ×

      Grazie per averci contattato!

      Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato


        Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

        Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

        ×