Web AlchLab

Logo Web AlchLab | Web Agency Bologna

Web AlchLab T. 800-662585

Web AlchLab | Web Agency Bologna

Blog Web AlchLab

Web AlchLab realizza e sviluppa Progetti Web, Creazione e Ottimizzazione Siti Internet, Posizionamento sui Motori di Ricerca e Web Marketing!

Come creare una content marketing strategy. Guida 2021

Tags: , , ,

Creare e condividere contenuti testuali e visuali di valore è oggi una delle sfide più ambite per le aziende B2B e B2C che desiderano aumentare la brand awareness e fidelizzare la clientela.
Infatti, a prescindere dal settore in cui si opera, lo sviluppo di una content marketing strategy è indispensabile per mantenere viva la relazione con i propri clienti e orientare le scelte e le future decisioni di acquisto.

In questa guida, parleremo di contenuti digitali: quali produrre e come utilizzarli per una solida strategia di content marketing.

Cos’è il content marketing

Prima di scoprire come fare una strategia di content marketing, cerchiamo di capire cosa si intende con questo termine e perché è importante per la tua attività.
Nella definizione classica, il content marketing è una branca del marketing digitale che si occupa della stesura di contenuti, visuali e testuali, con l’obiettivo di accrescere la reputazione del brand, coinvolgere gli utenti e acquisire potenziali clienti.
Lo scopo principale del content marketing non è la vendita, ma offrire contenuti utili e di valore al tuo target di riferimento affinché questi conoscano il brand e interagiscano con esso, il più a lungo possibile.

Per dimostrare l’importanza di una strategia di content marketing, abbiamo stilato una lista di 4 principali vantaggi per la tua azienda:

1. Aumenta e consolida l’autorevolezza del brand

Tra gli obiettivi principali di una content strategy c’è la proposta di valore che un brand offre ai suoi clienti. Sviluppare contenuti di valore significa offrire ai propri clienti risposte mirate e pensate per i loro bisogni con l’obiettivo di far ricordare il brand.

Ad esempio, pubblicare regolarmente sui social o inviare una newsletter aiuterà i clienti a comprendere meglio la storia del marchio e le caratteristiche dei prodotti e servizi offerti.

2. Incrementa la visibilità e il traffico sul sito

Sviluppare contenuti efficaci e inerenti al tuo business significa portare gli utenti a cliccare sul tuo sito web e a navigarlo per conoscere meglio la tua proposta. Questo si traduce in un aumento considerevole di traffico e un incremento della visibilità del brand.

3. Rafforza la fedeltà dei clienti;

Uno dei vantaggi principali di una strategia di content marketing è senza dubbio la possibilità di utilizzare i contenuti per fidelizzare e rafforzare la fedeltà dei clienti. Come abbiamo accennato sopra, una pubblicazione costante e di valore porta i clienti ad avere meno diffidenza e maggiore fiducia rispetto al marchio.

4. Aumenta le conversioni

Secondo una ricerca del Content Marketing Istitute, il 61% dei consumatori online acquista dopo aver consultato il blog.
Creare contenuti di qualità significa raggiungere e invogliare gli utenti ad acquistare i tuoi prodotti o servizi, aiutarli a prendere decisioni d’acquisto e incoraggiare in questo modo le conversioni

Come sviluppare una strategia di content marketing

Dopo aver visto nella teoria cos’è il content marketing, vediamo nella pratica come sviluppare una corretta strategia per fare in modo che i tuoi contenuti siano realmente di valore ed efficaci per la tua comunicazione aziendale.

Analizza le buyer personas

Per sviluppare una strategia di content marketing, lo step da cui partire è la ricerca delle buyer personas, cioè lo studio dei clienti tipo a cui hai intenzione di rivolgerti.
In questa prima fase, è importante identificare chi sono i tuoi clienti ideali. Chiediti chi sono, qual è la loro età, di quali bisogni necessitano, quali sono i loro desideri, in quali valori credono, e così via.

Per ottenere tutte le informazioni sui tuoi clienti tipo puoi servirti di forum, interviste e questionari per capire cosa li appassiona, con quali contenuti interagiscono maggiormente e quali prodotti prediligono.
Queste informazioni ti saranno utili per creare messaggi personalizzati, interessanti nel lungo periodo, specifici e misurabili.

Definisci i tuoi obiettivi

Il secondo step per rendere la tua strategia di content marketing realmente efficace è definire degli obiettivi di marketing, specifici e misurabili.

Vuoi aumentare la brand awareness? oppure, vuoi favorire la vendita dei prodotti?

Per definire gli obiettivi puoi serviti del famoso Metodo SMART, secondo cui un obiettivo per poter essere realizzabile deve avere caratteristiche ben precise: deve essere specifico, misurabile, pertinente, rilevante e basato sul tempo.

Ogni singolo obiettivo dovrà essere chiaro e raggiungibile, dovà basarsi su un tempo ben definito e servirsi di un indicatore chiave di prestazione che potrà misurare il suo grado di efficacia.

Ad esempio, se il tuo obiettivo è quello di creare engagement, il tuo KPI sarà la misurazione del numero di interazioni provenienti da un dato contenuto pubblicato.

Con quale tono di voce comunicare?

Definire il tono di voce aziendale è molto importante per poter comunicare con uno stile chiaro, efficace e in linea con il tuo brand.
Pensa ai grandi marchi come Nike, GoPro, Lego, ognuno ha il suo stile comunicativo. C’è chi imposta il tone of voice in maniera divertente e ironico, chi invece utilizza una comunicazione più istituzionale e chi usa un linguaggio più giovanile e gioviale.

Come per gli aspetti grafici (logo, colori, font, ecc…), il tono di voce aziendale deve risultare coerente con la storia del marchio e trasmettere la personalità del brand per potersi differenziare e poter coinvolgere i potenziali clienti.

In questa fase è importante definire lo stile, le espressioni e i termini da utilizzare per dare una forma ben precisa ai messaggi sui diversi mezzi di comunicazione.

Secondo uno studio di Jacob Nielsen il modo di comunicare di un’azienda può essere ricondotto a quattro diverse dimensioni del tono di voce:

  •  Divertente vs. serio;
  • Formale vs. informale;
  • Rispettoso vs. irriverente;
  • Entusiasta vs. concreto;

Secondo Nielsen, il tono di voce aziendale dovrebbe posizionarsi tra i due estremi: un’azienda ha bisogno di dialogare e non pontificare, entusiasmare e solo poi convincere. Solo in questo modo potrà avvicinarsi ai clienti e offrire loro esperienze e non vendite.

Le tipologie di contenuto

Le tipologie di contenuto da proporre per fare content marketing sono tantissime: blog, video, immagini, ebook, infografiche, contenuti interattivi, e così via.

I contenuti devono tenere conto delle caratteristiche del tuo consumatore tipo e degli obiettivi che ti sei posto. Per questo è molto importante che siano sviluppati accuratamente.
Ad esempio, se il consumatore tipo della tua azienda è molto giovane, è più probabile che preferisca un contenuto video o fruire di un podcast che leggere un articolo lungo e approfondito.

Per approfondire la tipologia di contenuto da poter utilizzare nella tua strategia, dividiamo i messaggi per tipologia prendendo in considerazione quelli più diffusi.

Blog post e mini guide

Se il tuo obiettivo e aumentare l’awareness e acquisire autorevolezza, il blog aziendale può essere la strada giusta.
Pubblicare articoli e mini guide sul blog può rappresentare il nucleo centrale della tua strategia di content marketing.
Questo strumento, infatti, rappresenta la vetrina delle tue competenze e può essere usato per diversi scopi. Ad esempio, puoi tenere aggiornato il tuo pubblico con i trend di settore, fornire informazioni utili e interessanti sui tuoi prodotti di punta, offrire nuovi spunti e idee sull’utilizzo del prodotto, e così via.

Per produrre articoli interessanti ricostruisci il percorso del tuo pubblico e individua le problematiche che affronta, in questo modo darai una risposta ai tuoi clienti senza per forza proporre di continuo contenuti commerciali.

Infografiche

A differenza degli articoli del blog, le infografiche sono sicuramente i contenuti più sintetici e diretti. La loro efficacia sta proprio nel mostrare informazioni mirate attraverso un messaggio facile da memorizzare.
La forza dei colori e delle immagini viene sfruttata per catturare l’attenzione dei tuoi lettori più “distratti”, mentre la loro facilità di lettura fa si che venga facilmente condivisa.

Nella tua content strategy puoi utilizzare le infografiche per spiegare un processo complesso, riassumere un concetto o mostrare un report, raccontare una storia in maniere intuitiva, e così via.
In un mondo in cui siamo sempre di corsa, poter fruire di contenuti in pochi secondi si rivela estremamente importante.

Video, dirette e podcast

Una tipologia di risorsa da utilizzare nel content marketing è senza dubbio il video content.
Che si tratti di video, dirette o podcast, questi formati riflettono l’estetica del mondo attuale in cui i contenuti audio-entertainment costituiscono una risorsa importantissima per trasmettere un messaggio.

Come per le infografiche, video, podcast e dirette hanno la capacità di trasmettere un messaggio in pochissimo tempo ed entrare in contatto con i tuoi potenziali clienti.
Nella tua strategia puoi scegliere diverse tipologie di video o dirette per trasmettere il tuo messaggio.

Un esempio può essere la produzione di video narrativi per raccontare la storia del tuo marchio, coinvolgere e aiutare gli utenti a ricordare il brand; Oppure video testimonianze dei clienti o dei tuoi dipendenti per convincere il target della validità della tua offerta; O ancora, i video prodotto per raccontare le caratteristiche dei tuoi prodotti o servizi con l’obiettivo di mettere in evidenza qualità e punti di forza.

Per coltivare la fiducia dei tuoi utenti puoi utilizzare i podcast.
Questo contenuto digitale, in crescente aumento, è tra i più apprezzati grazie alla straordinaria capacità di fruizione veloce: con i podcast un’azienda può rapportarsi al proprio pubblico con più frequenza, e raggiungerli ovunque e in qualsiasi momento della giornata.

Ad esempio, puoi utilizzare i podcast per aumentare la brand awareness, puoi sfruttarli per educare o intrattenere il tuo pubblico con contenuti mirati con l’obiettivo di aumentare la tua audiance.

La scelta dei canali digitali

Una volta determinate le tipologie di contenuto migliori per il tuo brand, è bene stabilire in che modo raggiungere il tuo pubblico.
Vuoi dimostrare autorevolezza? Oppure presentarti come una realtà affidabile? Desideri implementare i tuoi contenuti in modo che diano la possibilità di interazione?

In un contesto professionale, la scelta dei canali digitali diventa di estrema importanza. Decidere di utilizzare un blog piuttosto che una pagina sui social media è fondamentale per non bruciare preziose risorse di tempo e di budget.
Potresti, ad esempio, iniziare la distribuzione dei tuoi contenuti all’interno di un blog aziendale che dia risalto ad un particolare argomento, oppure aprire una pagina su Facebook per accrescere la reputazione del marchio e interagire meglio con i tuoi utenti.

Sito web e blog

Questo tipo di canali offrono alle aziende la possibilità di pubblicare contenuti approfonditi, farsi conoscere, presentare la realtà aziendale e consentire alle persone di compiere delle azioni (ad esempio, richiedere un preventivo, acquistare un servizio, e così via).

Il vantaggio principale dell’utilizzo di questi strumenti è la possibilità di essere trovati durante una ricerca su Google. I contenuti, infatti, aiutano siti web e e-commerce a posizionarsi e quindi, col tempo, acquisire nuovi potenziali clienti.

Blog e siti web sono canali molto efficaci durante la prima fase della digital strategy perché permettono di creare autorevolezza attorno al marchio e restare impressi nella mente delle persone.

Social media 

Essendo dei canali molto complessi e ricchi di sfumature, parlare dei social media nella loro globalità risulta essere limitante. Ogni Social Network ha le sue peculiarità, il suo target di riferimento, i suoi punti di forza e di debolezza, per questo motivo la scelta della piattaforma giusta deve essere ponderata e finalizzata a raggiungere i tuoi obiettivi.

Oggi più che mai i Social sono diventati parte integrante della comunicazione aziendale: aiutano a presentare positivamente il brand;  ad accrescere la brand awareness, attirano potenziali clienti; aiutano l’interazione costante tra azienda e utenti, e così via. 

Essere sui social vuol dire costruire relazioni con i clienti, beneficiando di una comunicazione immediata e diretta rispetto qualsiasi altro canale.

Facebook, ad esempio, può essere il canale adatto per chi vuole generare senso di appartenenza ed incrementare il traffico qualificato verso il proprio sito web aziendale. 

In modo differente, Instagram potrà aiutare quelle aziende che hanno un database di clienti consistente e necessitano di una piattaforma che funga da customer care. Grazie alle stories, IGTV e reels, potrai utilizzare Instagram per risolvere i problemi degli utenti, e/o mostrare i tuoi prodotti e servizi, dare info sulle spedizioni, e così via.

Google e Social Advertising

I canali a pagamento rappresentano una risorsa imprescindibile se si vuole raggiungere un pubblico molto più ampio che finora non ti ha conosciuto.

Google e Social Advertising possono essere efficaci durante la fase di conoscenza del marchio, per aumentare il desiderio di un determinato bene o servizio o nei momenti vicini all’acquisto.

Pianifica la distribuzione dei tuoi contenuti digitali

Per raggiungere gli obiettivi aziendale è importante pianificare la distribuzione dei contenuti in base a determinati obiettivi, tempi e budget.

Per pianificare efficacemente il tuo lavoro, crea un piano editoriale che organizzi schematicamente la tipologia di contenuti, i canali da utilizzare, le date di pubblicazione e gli obiettivi da raggiungere ogni settimana.

Ad esempio, se il tuo obiettivo è quello di incoraggiare le vendite di un determinato prodotto, il calendario editoriale dovrà prevedere dei contenuti atti a tale scopo.

A questo punto non ti resta che provare a creare la tua strategia digitale!

Preventivo Gratuito Web Marketing

Lascia un commento

richiedi informazioni

Compila il form sottostante per ricevere informazioni nel più breve tempo possibile.

    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

    Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

    Il mondo del Web è, per molti, un’incognita…
    Ecco alcune delle domande più frequenti, a cui ora puoi trovare una risposta!

    Servizi Web FAQ

    Sicuramente il primo passo da affrontare è la realizzazione del proprio sito web aziendale, dopo un’attenta analisi del proprio target e del mercato di riferimento. Da questi elementi dipendono la scelta grafica e l’impaginazione, nonchè l’effetto “emozionale” che si vuole trasmettere al visitatore, una volta arrivato sulle pagine del nostro sito.

    I normali tempi di sviluppo per la creazione di un sito web sono dai 15 ai 90 giorni dalla scelta dell’impaginazione e della grafica, per progetti “standard” o complessi. Questa fase di sviluppo, al fine di ottenere il miglior risultato possibile, risulta impegnativa anche per te. Sarà necessario decidere come impostare e dividere i contenuti da presentare, esattamente come si deve attentamente scegliere la disposizione della merce nel proprio punto vendita, per valorizzare ciò che meglio rappresenta il core business aziendale, in base al design scelto.

    Dopo la creazione del sito internet, sarà necessario far conoscere la propria azienda all’interno delle principali realtà social e web. Per questo motivo Web AlchLab propone sempre, a fianco della realizzazione del sito internet istituzionale, l’indicizzazione del dominio sui principali Motori di Ricerca (da Google a Bing, da Yandex a Baidu) e l’apertura delle pagine Social – Facebook, Twitter e Instagram -, nonchè l’inserimento della propria attività su Google Maps.

    Arrivati ai picchi attuali di navigazione da mobile (smartphone o tablet), è indispensabile progettare e realizzare siti internet in grado di adattarsi a tutte le più diffuse risoluzioni e dispositivi.

    Il primo obiettivo nel progettare la mappa del sito che si vuole realizzare è la praticità per l’utente nel navigare le diverse sezioni che compongono il portale. E’ indispensabile che da ogni pagina, senza alcun tipo di rallentamento, si possa raggiungere qualsiasi altro contenuto del sito web e che tutto sia proposto in modo ordinato.

    Chi lavora nel mondo del web design avrà sentito decine di volte questa richiesta, negli ultimi anni sempre più raramente. La tecnologia Flash, per quanto sia stata una importante fase del design online, è ormai arrivata a conclusione da molto tempo, relegata ad esser utilizzata per pochi, singoli, elementi della pagina. Le più moderne tecnologie web, HTML5 e CSS3 per esempio, consentono animazioni ed effetti altrettanto “spettacolari”, ma garantendoci una migliore ottimizzazione da parte dei motori di ricerca. Per fare un esempio, una galleria di immagini in Flash non potrà mai portare traffico organico qualificato da Google Immagini e non sarà visibile sulla maggior parte dei dispositivi Mobile (Tablet e Smartphone).

    Grazie per averci contattato!

    Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato

      Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

      Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

      ×

      Grazie per averci contattato!

      Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato

        Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

        Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

        ×

        Grazie per averci contattato!

        Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato

          Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

          Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

          ×