Web AlchLab

Web AlchLab T. 800-662585

truffe online più diffuse

Le truffe online più diffuse e pericolose

Tags:

Quali sono le truffe online più diffuse e come riconoscerle?

Conoscere le truffe online più diffuse è indispensabile nel 2022.

I malintenzionati non operano solo offline, tramite telefonate ingannevoli o porta a porta, ma anche via web

Sfruttano tutti i mezzi a loro disposizione per estorcere dati sensibili agli utenti più inesperti, con lo scopo di rubare la loro identità o depredare i loro conti bancari.

Abbiamo già parlato di sicurezza online e di come prevenire gli attacchi informatici dei delinquenti digitali: un semplice rinnovo delle password, infatti, può aiutare gli utenti ad evitare danni considerevoli, così come l’impostazione dell’autenticazione a due fattori.

Oggi, invece, vedremo più nel dettaglio in cosa consistono le truffe più diffuse sul web. 

In questo modo, speriamo di aiutare i nostri utenti a riconoscerle e ad evitare i gravi danni che possono causare queste azioni illecite.

truffe online più diffuse

Come fanno le truffe online a raggiungere gli utenti?

Come accennato, gli hacker utilizzano tutti i mezzi presenti online per raggiungere le loro potenziali vittime.

Mail, app, social media, e-commerce e siti web truffaldini rappresentano il loro campo d’azione. Tutti gli utenti che usufruiscono quotidianamente di queste piattaforme possono essere esposti alle truffe online, che sfruttano “esche” come mail, messaggi e banner per insediarsi nei dispositivi di navigazione.

Vediamo insieme come questi contenuti ingannevoli possono circuire gli utenti più ingenui.

Truffe via mail 

Le truffe online più diffuse sono sicuramente le truffe via mail.

In particolare, si parla da tempo di una truffa conosciuta come phishing.

Un malintenzionato, tramite questa truffa, si finge un ente o un’azienda – come un istituto bancario o una compagnia energetica – per estorcere alla vittima dati preziosi: nome utente, password, codici di accesso.

Il tentativo di phishing può essere facilmente riconoscibile da errori grammaticali o layout incoerenti. Tuttavia, questa truffa si è affinata nel corso degli anni: i delinquenti riescono a riprodurre in maniera sempre più fedele comunicazioni o messaggi ufficiali delle aziende e degli enti.

Le false motivazioni del contatto sono molteplici: si va dalla richiesta di reimpostare la password per motivi di sicurezza alla promessa di sconti e vincite.

Nei tentativi di truffa, l’utente viene invitato a cliccare su un link fraudolento, ma in questo modo cade vittima del phisher, che ha creato un sito fasullo tramite il quale leggere i dati sensibili del malcapitato.

Per scongiurare i tentativi di phishing, consigliamo la lettura del nostro articolo riguardante la sicurezza online.

Truffe via social media

I tentativi di phishing vengono messi in atto anche su Facebook, Instagram e tutti i social media più famosi.

La truffa raggiunge l’utente tramite messaggi privati. Anche in questo caso, il phisher spinge l’utente a cliccare su un link fraudolento e a rilasciare dati sensibili.

I pretesti sono quelli di sempre: promesse di vincite milionarie, offerte sessuali, sconti su servizi e prodotti. 

Sui social media, le cosiddette “bufale” vanno a braccetto con i tentativi di phishing. Non è raro che notizie false o titoli sensazionalistici e complottisti (“Scopri quello che non ci vogliono dire: clicca qui!”) rinviino a siti fasulli e pericolosi.

Truffe via app

Le app di incontri sono terreno fertile per i truffatori. 

Creare un’identità fittizia è molto semplice per un delinquente, che circuisce persone in cerca di compagnia per estorcere dati e denaro.

Questa è una cosiddetta “truffa romantica”, che può concretizzarsi anche sui social media.

I tentativi di truffa via app non finiscono qui: le app fraudolente sono in costante aumento e causano danni per milioni di euro.

Truffe via e-commerce o siti web

Infine, le truffe che avvengono via e-commerce o siti web rientrano sicuramente fra le più pericolose.

L’utente che compie un acquisto online da un e-commerce falso “regala” i propri dati bancari al delinquente, che li utilizzerà per svuotare il conto corrente della vittima.

Per attrarre gli utenti sul sito web fasullo, che spesso simula i portali dei brand più famosi, il phisher diffonde annunci credibili che invitano le persone a usufruire di offerte e sconti imperdibili.

Per imparare a distinguere un sito vero da uno fraudolento, rimandiamo nuovamente al nostro articolo sulla sicurezza online.

Cosa fare se si è vittima di una truffa

Le truffe online sono un reato: chi truffa procura un danno ad un utente ignaro, estorcendo dati con l’inganno. 

Come da fonte, ricordiamo che la truffa online viene punita con la reclusione che può andare da 6 mesi a 3 anni, e con una sanzione, il cui costo varia da un minimo di 51 euro a un massimo di 1.032 euro.

Se pensi di aver subito una truffa, la prima cosa che devi fare è bloccare tutte le tue carte di credito contattando il servizio clienti della tua banca.

In secondo luogo, non esitare a chiamare le forze dell’ordine e a recarti in sede per denunciare formalmente l’accaduto.

Infine, se la truffa ha avuto luogo sui social media, su un motore di ricerca o su un app store, puoi segnalare il contenuto fraudolento. In questo modo, il team di moderazione farà in modo di eliminarlo per evitare che altri utenti subiscano la tua stessa sorte.

Preventivo Gratuito Web Marketing

Lascia un commento

richiedi informazioni

Clicca il bottone qui sotto per metterti subito in contatto con noi!

Grazie per averci contattato!

Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato


    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

    Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

    ×

    Grazie per averci contattato!

    Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato


      Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

      Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

      ×

      Grazie per averci contattato!

      Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato


        Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

        Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

        ×