3 plugin di redirect per il tuo sito web

I plugin di redirect non possono mancare sul tuo sito web. Ma quali sono i migliori?

Se hai iniziato da poco a gestire il tuo sito web in autonomia, devi assicurarti di aver installato sul tuo WordPress un plugin di redirect efficace.

I redirect, infatti, sono indispensabili per mantenere in salute il tuo sito web e la sua struttura SEO. Per questo devi assicurarti di gestirli al meglio con un plugin specifico.

Ma quali sono i plugin di redirect migliori? Le alternative sono infinite ed è facile sentirsi smarriti, ma non preoccuparti: per te, abbiamo selezionato solo tre plugin sui quali abbiamo esperienza diretta!

Redirect: cos’è? Perché è importante?

Prima di tutto: che cos’è un redirect e perché è fondamentale per il posizionamento e la navigabilità del tuo sito?

Presto detto: un redirect è il reindirizzamento di un utente da una URL verso un’altra URL, diversa da quella indicata all’inizio della navigazione. 

Tendenzialmente, il redirect si utilizza quando una URL viene modificata, spostata o eliminata: in questo modo, l’utente non si ritroverà a navigare in una pagina di errore, ovvero la pagina 404.

Tuttavia, il redirect si utilizza anche in altre occasioni, per esempio quando il sito web è in fase di manutenzione: in questo caso, il redirect serve per reindirizzare l’utente verso una pagina diversa rispetto l’homepage canonica. In questo modo, l’utente non riscontrerà eventuali anomalie dovute all’attività di “restauro” del sito.

Esistono due tipi principali di redirect:

  • 301: un reindirizzamento permanente che sostituisce in maniera definitiva la pagina e l’url originali;
  • 302: un reindirizzamento temporaneo, come nel già citato esempio della manutenzione del sito.

I plugin redirect migliori per il tuo sito WordPress

Per quanto un plugin di redirect possa aiutarti nella gestione del tuo sito web, ci teniamo ad avvisarti: gli errori ripetuti nella gestione dei tuoi reindirizzamenti possono provocare penalizzazioni importanti nel posizionamento del tuo sito e comprometterne la struttura SEO!

Tuttavia, se hai deciso di occuparti da solo di questo aspetto tecnico, continua a leggere: abbiamo tre plugin che possono fare al caso tuo!

Redirection

Redirection è senza dubbio il plugin di redirect WordPress più conosciuto e utilizzato. Con Redirection è possibile gestire i redirect 301, tracciare gli errori 404 e mantenere in salute il sito, prevenendo errori e anomalie. 

Redirection è adatto sia a siti con pochi reindirizzamenti sia a siti con volumi consistenti di redirect. Inoltre, offre funzionalità molto specifiche che possono tornare utili a chi possiede un sito web multilingue o un e-commerce.

Il plugin è gratuito.

Yoast Redirect Manager

Yoast: tanto utile quanto amato da tutti gli utenti del mondo! Si tratta di un alleato preziosissimo non solo per la struttura SEO del tuo sito web, ma anche per la gestione dei redirect.

La funzione di Yoast per i reindirizzamenti si chiama Redirect Manager: con questo plugin, è possibile creare e gestire i redirect anche automaticamente, in modo da non dover intervenire manualmente per ogni operazione. 

Il plugin è gratuito. Disponibile anche una versione PRO a pagamento. 

301 Redirects

301 Redirects è un plugin semplice, perfetto per i nuovi siti o per riparare i link dopo aver riorganizzato i vecchi contenuti. Inoltre, proprio per la sua essenzialità, risulta più veloce rispetto agli altri plugin.

Anche questo plugin è gratuito.

Conclusioni

Non sai quale plugin scegliere? I redirect ti sembrano complicati da gestire?

Nessun problema: siamo qui per aiutarti! Contattaci: saremo felici di aiutarti nella gestione del tuo sito web WordPress.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked*