Web AlchLab

Logo Web AlchLab | Web Agency Bologna

Web AlchLab T. 800-662585

Web AlchLab | Web Agency Bologna

Blog Web AlchLab

Web AlchLab realizza e sviluppa Progetti Web, Creazione e Ottimizzazione Siti Internet, Posizionamento sui Motori di Ricerca e Web Marketing!

[Guida completa] Come fare il restyling di un sito web

Tags: , , , ,

Molti pensano che, una volta realizzato, un sito web continui a funzionare bene per sempre. Purtroppo le cose non stanno così! Come le mode, anche i siti web hanno bisogno di cambiamenti, magari nella grafica o nella struttura. E talvolta un restyling è quello che serve per avere una piattaforma più performante e “al passo con i tempi”.

Oggi il web è pieno di siti abbandonati. Alcuni sono diventati obsoleti perché pubblicati troppo tempo fa e mai aggiornati; altri erano già dall’inizio poco utili all’azienda, realizzati per servire da vetrina ma costruiti senza la volontà di investire in uno strumento realmente efficace.

Il restyling di un sito web è il punto di partenza per una presenza online efficace, ed è necessario continuare ad averne cura nel tempo per ottenere dei risultati ottimali!

Prima di comprendere come fare il restyling di un sito web, vediamo quali sono i motivi che spingono un professionista o un’azienda a richiederlo.

Perché fare il restyling di un sito web?

Ci sono molti motivi per cui puoi sentire l’esigenza di affrontare il restyling di un sito web. Ecco alcuni esempi:

1. Il sito web non è posizionato sui motori di ricerca

Prova a sederti davanti al computer e interrogare Google riguardo al tuo sito: appare sui motori di ricerca? In quale posizione della SERP lo trovi? Se dalla ricerca scopri che il tuo sito non è visibile su Google e devi arrivare alla decima pagina per trovarlo, è il momento di pensare a un restyling!

Il posizionamento di un sito web è un fattore che incide enormemente sul suo obiettivo principale: farti trovare. Nessuno crea un sito web per restare nell’anonimato e monitorare la sua presenza in Rete è il primo passo per tenerlo costantemente aggiornato.

2. La grafica è obsoleta

Anche in questo caso poniti delle domande. Guarda il tuo sito con occhi obiettivi: ti piace ancora? Comunica l’essenza del tuo Brand? Un layout poco accattivante con colori che non rispecchiano l’identità aziendale, un font poco leggibile e una grafica poco professionale sono solo alcuni campanelli d’allarme che ti suggeriscono che qualcosa non va.

L’aspetto grafico è la prima impressione che dai al potenziale cliente. È il caso di giocarti bene questa carta!

3. Il sito presenta una scorretta User Experience

Quante volte ti è capitato di navigare su un sito e cercare disperatamente il tasto di ricerca, di non riuscire a trovare la barra del menu o avere difficoltà a effettuare un pagamento?

L’utente quando visita un sito ha bisogno di trovare con una rapida occhiata quello che sta cercando, nel modo più semplice e intuitivo possibile. Se l’ambiente gli risulta familiare, resterà sul sito; se al contrario troverà difficoltà nel reperire informazioni, scapperà via, magari andando a visitare il sito dei tuoi competitor.

4. Il sito non è responsive

Quanto è importante oggi avere un sito web che sia correttamente visibile e navigabile non solo da desktop?

Il Global Digital Report ci conferma che gli smartphone sono il mezzo con cui accediamo di più a internet. Per questo motivo un sito web che si adatta a tutti i dispositivi mobili è indispensabile per poter arrivare a tutti gli utenti. Senza contare il fatto che i siti non responsive vengono spesso penalizzati dai motori di ricerca.

Quali sono le caratteristiche indispensabili per un sito web efficace?

Se intendi fare un restyling del tuo sito, forse ti stai chiedendo quali sono le caratteristiche indispensabili per essere vincente sul web. Ovviamente ogni progetto è un lavoro a sé ma alcuni elementi sono comuni a tutti i lavori professionali.

 Vediamo insieme cosa caratterizza un sito web di successo!

Una grafica curata

La grafica del tuo sito è il biglietto da visita, ciò che attrae di più l’attenzione. Avere un sito web con un design semplice e intuitivo, con una buona leggibilità e un buon bilanciamento dei colori può essere la chiave del successo!

Un buon sito deve avere una grafica coerente con la linea comunicativa scelta per il tuo business e una struttura studiata in base alle esigenze degli utenti che lo useranno.

L’usabilità su tutti i dispositivi

Oggi tutti i siti internet devono essere responsive e avere le caratteristiche di accessibilità e usabilità necessarie per la visualizzazione su un piccolo schermo. 

Un sito web responsive è fortemente consigliato non solo perché Google dà maggiore visibilità al responsive design ma anche perché consente un’esperienza di navigazione molto soddisfacente, intuitiva e fluida.

Il rispetto del GDPR

Come noto, il GDPR è un regolamento della Commissione Europea che definisce il trattamento dei dati personali per garantire una maggiore tutela dei diritti dei cittadini. Il GDPR riguarda anche siti web, e-commerce e blog, senza esclusione.

Tutti i siti web devono includere informative sulla privacy e il trattamento dei dati, facilmente consultabili dagli utenti e di chiara comprensione. Il mancato adeguamento agli obblighi imposti può comportare severe sanzioni.

Un CMS semplice

Un CMS è un sistema che consente di gestire i contenuti di un sito web. Tra i CMS più popolari, WordPress risulta sicuramente il migliore per il perfetto equilibrio che offre tra la facilità d’uso e la personalizzazione.

 Utilizzabile anche da chi non ha una formazione informatica, WordPress presenta un’interfaccia semplice e una vasta gamma di strumenti per personalizzare il tuo sito, rendendolo ancora più adatto alla tua attività.

WordPress rappresenta una soluzione altamente affidabile ma occorre tenere presente che non si tratta dell’unico CMS disponibile sul web. Puoi trovare tante opzioni validissime come Joomla, Magento, Prestashop e molte altre ancora.

Un hosting professionale

Immagina di visitare un sito, cliccare su una pagina ed aspettare diversi secondi prima di visualizzarla. Molto spesso questa situazione determina l’abbandono dell’utente e influisce sui risultati e i guadagni del sito.

Avere un hosting scadente può influenzare non solo la velocità di un sito ma anche il suo posizionamento sui motori di ricerca! Lo scorso autunno Google ha affermato che la velocità di caricamento di un sito è un fattore importantissimo per la sua indicizzazione.

Vuoi essere posizionato bene sui motori di ricerca e garantire una navigazione di qualità? Non puoi permetterti di avere un sito lento!

Uno strumento per monitorare le performance

Un buon sito web deve avere uno strumento interno per esaminare il percorso dell’utente tra le pagine e il suo comportamento. Tra i tool utili per monitorare le performance di un sito c’è senza dubbio Analytics, lo strumento di Google in grado di valutare ogni parametro del tuo sito web. Puoi scoprire il tempo di permanenza su una determinata pagina, il dispositivo di connessione e molto altro ancora!

Grazie a informazioni come queste puoi ottimizzare la tua strategia di marketing e raggiungere più facilmente i tuoi obiettivi.

 

 

Come fare il restyling di un sito web

Se esiste un valido motivo per cui hai deciso di affrontare il restyling del tuo sito web, il primo passo da fare è pianificare gli obiettivi.

Per risultare efficace, un sito deve essere creato sulla base di uno o più obiettivi ben definiti, supportati da dati certi e dall’analisi degli utenti che lo visitano.

  • Vuoi aumentare le visite?
  • Vuoi generare nuovi contatti e trovare nuovi clienti?

Qualsiasi sia la tua intenzione, devi tenere sempre in mente che un sito web per essere vincente deve perseguire una strategia e degli obiettivi  precisi. Gli obiettivi hanno il duplice compito di focalizzarti sui punti in cui l’azienda deve crescere e misurare i risultati attraverso dati concreti.

Analizza il sito attuale

Una volta definiti gli obiettivi, fai un’analisi dell’intero sito: individua quali sono le pagine più apprezzate dai tuoi utenti e quali hanno portato più conversioni. Prendi nota di qualsiasi dato che può essere utile per studiare la nuova mappa del sito.

Conoscendo la provenienza del traffico, le parole chiave indicizzate meglio e gli spostamenti dell’utente all’interno del sito, puoi identificare le aree deboli dove intervenire per migliorare la navigazione.

Come già detto, uno strumento in grado di fornire un’analisi completa delle prestazioni del sito web è *Google Analytics. Questo tool ti consente di verificare le lacune nella progettazione, nei contenuti e nelle funzionalità.

Ridefinisci la struttura

Una volta stabiliti tutti i tasselli strategici, puoi passare a definire la struttura del sito.

Un buon sito internet deve avere un’architettura studiata in base al percorso che gli utenti fanno per cercare le informazioni.

Ogni elemento del tuo sito deve avere uno scopo ben preciso. Partendo dalla Home, sviluppa le pagine secondarie in modo da offrire una User Experience facile e intuitiva e agevolare gli spostamenti degli utenti da un contenuto all’altro.

Crea un’interfaccia di navigazione per avere rapidamente una visione completa del sito e ridurre al minimo i passaggi della conversione. In questa fase la struttura va studiata per creare un sito comprensibile, facilmente consultabile e piacevole da fruire.

Rivedi i contenuti

A questo punto, inizia a lavorare sui contenuti. Difficilmente il vecchio materiale potrà essere ereditato per intero dal nuovo sito web: negli anni qualcosa sarà cambiato! Cogli l’occasione del restyling per controllare e riadattare le informazioni.

Un buon testo per il web deve soddisfare sia l’utente, che deve trovare una risposta veloce alle sue esigenze, sia Google, che pretende un testo scorrevole e ben strutturato secondo le regole della SEO.

Tutti i contenuti raccolti all’interno del sito, dai testi alle immagini agli elementi grafici che lo compongono, devono essere curati nel dettaglio per garantire un’esperienza interessante e accattivante per l’utente.

Ottimizza la navigazione

È il momento di lavorare sul responsive. Se il tuo sito non ha un layout che si adatta alle dimensioni dello schermo sul quale viene visualizzato, il restyling è l’occasione giusta per rimediare.

Inutile ribadire quanto sia importante avere un sito che sia correttamente visibile da tutti i dispositivi! Chi naviga da mobile sceglie questa soluzione per la sua praticità o perché ha un’esigenza immediata. Ciò significa che l’utente non dovrà perdere tempo zoomando lo schermo per reperire le informazioni di cui necessita: queste dovranno essere visualizzate nel modo migliore per la modalità di visualizzazione prevista dal dispositivo.

Data la rilevanza che hanno assunto i Social Media, un buon sito web deve contenere i tasti di condivisione dei principali Social oltre ai link ai profili aziendali. L’integrazione dei tasti di condivisione sui Social Network più utilizzati all’interno del sito contribuirà ad aumentare il posizionamento sui motori di ricerca migliorando l’immagine della tua azienda.

Non dimenticare le informative

Arriviamo adesso a un argomento delicato. Il tuo sito è conforme al GDPR europeo? Come gestisci e memorizzi i dati sensibili?

Quando si parla di adeguamento al GDPR, in molti vanno alla ricerca di modelli standard da applicare a qualsiasi sito web. Non c’è niente di più sbagliato! Infatti non tutti i siti raccolgono gli stessi dati e li trattano con le stesse finalità.

I dati raccolti e utilizzati dai siti web sono, ad esempio, le credenziali di accesso, i moduli di contatto, i plugin che contengono traccia dei dati degli utenti ma anche tutti gli strumenti di tracciamento e analisi a cui si ricorre per fini di marketing.

Il GDPR richiede la dichiarazione di ciascun consenso in caso di raccolta, specificando quali saranno i dati condivisi con servizi di terze parti presenti sul sito web e dove verranno inviati.

Nel caso in cui tu scelga WordPress per il restyling del tuo sito web, puoi utilizzare alcuni plugin per adeguarti alla normativa europea. I plugin maggiormente in linea con le esigenze del GDPR sono i seguenti:

  • Jubenda, uno degli strumenti più utili per la creazione della privacy policy;
  • WP GDPR Compliance, che ti aiuta a conformare il sito alle normative europee attraverso un modulo che consente di attivare una serie di checkbox. Purtroppo non è in grado di individuare in autonomia quali cookie vengono impiegati perciò devi essere tu a rintracciarli e inserirli nella policy;
  • Cookiebot, si occupa di scansionare i cookie utilizzati dalla piattaforma per inserirli all’interno della privacy policy.

Questi sono alcuni dei plugin WordPress da prendere in considerazione per soddisfare i requisiti tecnici del GDPR.

La certezza di avere un sito web allineato alle nuove direttive, però, non può dartela la semplice installazione di un plugin. Se desideri delle certezze in più, richiedi l’aiuto di un professionista del settore.

Risolvi gli errori

Quando si progetta il restyling di un sito bisogna seguire un preciso schema per evitare di fare errori, soprattutto per quanto riguarda gli URL. Il 90% delle pagine nel nuovo sito avrà URL che rimpiazzeranno quelli del vecchio sito.

Cosa succede se Google indirizza le persone verso le pagine del vecchio sito? Molto semplicemente, l’utente atterra sulla classica pagina di Errore 404. Questo può incidere negativamente sia sul traffico sia sul ranking!

Cosa puoi fare affinché questo non accada? Devi fare una serie di Redirect 301, ovvero devi dire a Google che le vecchie pagine non esistono più e sono state rimpiazzate con le nuove. In questo modo, quando un utente clicca su un risultato del vecchio sito viene automaticamente indirizzato al nuovo.

Eccoci al termine di questa guida! Ora hai le informazioni necessarie per affrontare il restyling del tuo sito web.
Preferisci affidarti a dei professionisti per un lavoro a regola d’arte? Contattaci per una consulenza! Analizzeremo insieme il tuo sito e lo ricreeremo sulla base delle tue esigenze per garantirti una presenza sul web più efficace!

Preventivo Gratuito Social Media

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

richiedi informazioni

Compila il form sottostante per ricevere informazioni nel più breve tempo possibile.

Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

  • Il mondo del Web è, per molti, un’incognita…
    Ecco alcune delle domande più frequenti, a cui ora puoi trovare una risposta!

    “Non ho un sito web e la mia attività/azienda “non esiste” in rete…
    Da dove devo iniziare?“

    Sicuramente il primo passo da affrontare è la realizzazione del proprio sito web aziendale, dopo un’attenta analisi del proprio target e del mercato di riferimento. Da questi elementi dipendono la scelta grafica e l’impaginazione, nonchè l’effetto “emozionale” che si vuole trasmettere al visitatore, una volta arrivato sulle pagine del nostro sito.

  • Il mondo del Web è, per molti, un’incognita…
    Ecco alcune delle domande più frequenti, a cui ora puoi trovare una risposta!

    …e una volta conclusa la realizzazione del sito web,
    sono necessari altri passaggi per ottenere traffico?

    Dopo la creazione del sito internet, sarà necessario far conoscere la propria azienda all’interno delle principali realtà social e web. Per questo motivo Web AlchLab propone sempre, a fianco della realizzazione del sito internet istituzionale, l’indicizzazione del dominio sui principali Motori di Ricerca (da Google a Bing, da Yandex a Baidu) e l’apertura delle pagine Social – Facebook, Twitter e Google+ -, nonchè l’inserimento della propria attività su Google Map.

  • Il mondo del Web è, per molti, un’incognita…
    Ecco alcune delle domande più frequenti, a cui ora puoi trovare una risposta!

    …devo pianificare lo “start-up web” della mia azienda o prodotto! Quali sono i tempi di realizzazione di un sito web?

    I normali tempi di sviluppo per la creazione di un sito web sono dai 15 ai 90 giorni dalla scelta dell’impaginazione e della grafica, per progetti “standard” o complessi. Questa fase di sviluppo, al fine di ottenere il miglior risultato possibile, risulta impegnativa anche per te. Sarà necessario decidere come impostare e dividere i contenuti da presentare, esattamente come si deve attentamente scegliere la disposizione della merce nel proprio punto vendita, per valorizzare ciò che meglio rappresenta il core business aziendale, in base al design scelto.

  • Il mondo del Web è, per molti, un’incognita…
    Ecco alcune delle domande più frequenti, a cui ora puoi trovare una risposta!

    …vorrei una “bella” grafica, ma facile per l’utente… è possibile?
    Come possiamo conciliare un design accattivante ad un utilizzo immediato per il visitatore?

    Il primo obiettivo nel progettare la mappa del sito che si vuole realizzare è la praticità per l’utente nel navigare le diverse sezioni che compongono il portale. E’ indispensabile che da ogni pagina, senza alcun tipo di rallentamento, si possa raggiungere qualsiasi altro contenuto del sito web e che tutto sia proposto in modo ordinato.

  • Il mondo del Web è, per molti, un’incognita…
    Ecco alcune delle domande più frequenti, a cui ora puoi trovare una risposta!

    …vorrei una sito con tante animazioni…
    …ovviamente in Flash!

    Chi lavora nel mondo del web design avrà sentito decine di volte questa richiesta, negli ultimi anni sempre più raramente. La tecnologia Flash, per quanto sia stata una importante fase del design online, è ormai arrivata a conclusione da molto tempo, relegata ad esser utilizzata per pochi, singoli, elementi della pagina. Le più moderne tecnologie web, HTML5 e CSS3 per esempio, consentono animazioni ed effetti altrettanto “spettacolari”, ma garantendoci una migliore ottimizzazione da parte dei motori di ricerca. Per fare un esempio, una galleria di immagini in Flash non potrà mai portare traffico organico qualificato da Google Immagini e non sarà visibile sulla maggior parte dei dispositivi Mobile (Tablet e Smartphone).

  • Il mondo del Web è, per molti, un’incognita…
    Ecco alcune delle domande più frequenti, a cui ora puoi trovare una risposta!

    Il Sito deve essere Responsive!
    …il mio sito si dovrà vedere su tutti i dispositivi…

    Arrivati ai picchi attuali di navigazione da mobile (smartphone o tablet), è indispensabile progettare e realizzare siti internet in grado di adattarsi a tutte le più diffuse risoluzioni e dispositivi.

    Grazie per averci contattato!

    Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato

    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

    Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

    ×

    Grazie per averci contattato!

    Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato

    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

    Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

    ×

    Grazie per averci contattato!

    Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato

    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

    Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

    ×
    0


    Hai dubbi o domande?

    Lascia la tua e-mail e ti ricontatteremo!

    Chiudi il popup