Web AlchLab

Web AlchLab T. 800-662585

Come visualizzare un sito web configurando un File Hosts – Guida 2021

Un file hosts è un documento di testo presente all’interno del sistema operativo utilizzato per poter visualizzare in anteprima un sito web. È presente in qualsiasi dispositivo e può essere facilmente modificato dagli amministratori del sistema.  

A cosa serve

Il file hosts associa un dominio a un preciso indirizzo IP simulando un server DNS sul computer locale.

Per comprendere la funzione del file hosts dobbiamo conoscere come avviene il collegamento a un sito web.

Ogni sito internet ha un indirizzo IP pubblico. Quando digitiamo sul browser l’URL di un sito web, questo indirizzo viene cercato nei server DNS per identificare l’indirizzo IP a cui è associato.
Il file hosts ha lo stesso funzionamento, ma a livello locale, cioè solo per il computer utilizzato.
Quest’ultimo ha la precedenza rispetto i server DNS per cui, quando si digita un dominio su browser, il dispositivo interrogherà prima il file hosts per vedere se contiene l’Url inserito nel browser, e in seguito i server DNS.

Dove si trova il file hosts

Il file hosts è un documento di testo sprovvisto di estensione contente una lista di indirizzi IP e i loro rispettivi nomi dominio
La prima informazione visualizzata è la descrizione del file fornita dal sistema. 

 

 

In fondo, scorrendo il file, è possibile inserire l’indirizzo IP e il nome dominio corrispondente. In questo modo per l’indirizzo web inserito non risponderà il vecchio server ma la richiesta del caricamento del sito indicato sarà presa in carico dal web server installato sul computer.
Ovviamente la modifica vale soltanto per il sistema locale e non per altri utenti collegati da altri dispositivi, che continueranno a vedere quell’indirizzo IP a livello di server DNS.

 

Come modificare il file hosts su Windows

Analizziamo adesso, passo dopo passo, la modifica del file hosts in un dispositivo con Sistema Operativo Windows.
Cerca il file hosts nella directory C:\Windows\System32\drivers\etc  e apri il file con il NotePad o il Blocco Note.
A questo punto potrai inserire in fondo al file l’indirizzo IP seguito dal nome dominio.
Se inserisci più indirizzi assicurati che ognuno di esso sia su una riga diversa e non contenga il simbolo del cancelletto davanti, in questo caso l’indirizzo IP e il nome dominio inserito non hanno effetto.
Ogni modifica apportata al file hosts ha effetto immediato dopo aver salvato il file.

 

 

Come modificare il file hosts con macOS

Nella barra del menu clicca su “Vai alla cartella” e immetti il percorso per Mac.
Se non hai l’autorizzazione alla modifica, apri il file hosts con il terminale MacOs e usa l’editor visual “nano” per editarlo.

 

 

Come modificare un file hosts su Linux/ Ubuntu

Dalla consolle del proprio sistema digita il seguente percorso Applicazioni > Accessori > Terminale e immetti il comando sudo nano/etc/hosts se usi Linux con utente diverso da root, mentre se sei amministratore digita pico/etc/hosts. A questo punto puoi modificare il file hosts e salvare.
Sui sistemi Linux è possibile inserire più domini su una sola stringa di testo.

 

 

Ora digitando sul browser il nome dominio inserito nel file hosts, potrai visualizzare il sito in anteprima sul tuo dispositivo.
Quando il dominio sarà pronto, ricordati di eliminare la riga aggiunta nel file hosts, oppure aggiungi un cancelletto davanti la riga modificata.

richiedi informazioni

Clicca il bottone qui sotto per metterti subito in contatto con noi!

Il mondo del Web è, per molti, un’incognita…
Ecco alcune delle domande più frequenti, a cui ora puoi trovare una risposta!

Servizi Web FAQ

Sicuramente il primo passo da affrontare è la realizzazione del proprio sito web aziendale, dopo un’attenta analisi del proprio target e del mercato di riferimento. Da questi elementi dipendono la scelta grafica e l’impaginazione, nonchè l’effetto “emozionale” che si vuole trasmettere al visitatore, una volta arrivato sulle pagine del nostro sito.

I normali tempi di sviluppo per la creazione di un sito web sono dai 15 ai 90 giorni dalla scelta dell’impaginazione e della grafica, per progetti “standard” o complessi. Questa fase di sviluppo, al fine di ottenere il miglior risultato possibile, risulta impegnativa anche per te. Sarà necessario decidere come impostare e dividere i contenuti da presentare, esattamente come si deve attentamente scegliere la disposizione della merce nel proprio punto vendita, per valorizzare ciò che meglio rappresenta il core business aziendale, in base al design scelto.

Dopo la creazione del sito internet, sarà necessario far conoscere la propria azienda all’interno delle principali realtà social e web. Per questo motivo Web AlchLab propone sempre, a fianco della realizzazione del sito internet istituzionale, l’indicizzazione del dominio sui principali Motori di Ricerca (da Google a Bing, da Yandex a Baidu) e l’apertura delle pagine Social – Facebook, Twitter e Instagram -, nonchè l’inserimento della propria attività su Google Maps.

Arrivati ai picchi attuali di navigazione da mobile (smartphone o tablet), è indispensabile progettare e realizzare siti internet in grado di adattarsi a tutte le più diffuse risoluzioni e dispositivi.

Il primo obiettivo nel progettare la mappa del sito che si vuole realizzare è la praticità per l’utente nel navigare le diverse sezioni che compongono il portale. E’ indispensabile che da ogni pagina, senza alcun tipo di rallentamento, si possa raggiungere qualsiasi altro contenuto del sito web e che tutto sia proposto in modo ordinato.

Chi lavora nel mondo del web design avrà sentito decine di volte questa richiesta, negli ultimi anni sempre più raramente. La tecnologia Flash, per quanto sia stata una importante fase del design online, è ormai arrivata a conclusione da molto tempo, relegata ad esser utilizzata per pochi, singoli, elementi della pagina. Le più moderne tecnologie web, HTML5 e CSS3 per esempio, consentono animazioni ed effetti altrettanto “spettacolari”, ma garantendoci una migliore ottimizzazione da parte dei motori di ricerca. Per fare un esempio, una galleria di immagini in Flash non potrà mai portare traffico organico qualificato da Google Immagini e non sarà visibile sulla maggior parte dei dispositivi Mobile (Tablet e Smartphone).

Grazie per averci contattato!

Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato


    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

    Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

    ×

    Grazie per averci contattato!

    Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato


      Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

      Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

      ×

      Grazie per averci contattato!

      Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato


        Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

        Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

        ×