Guide

Local marketing: Come promuovere e vendere con un’attività locale – Guida 2021

Local marketing, perché è diventato indispensabile?

Se possiedi un’azienda locale e ti stai chiedendo quale possa essere una buona strategia per farti trovare dai potenziali clienti, la risposta è il local marketing.

Secondo una ricerca condotta da Google sul comportamento dei consumatori, circa il 46% degli utenti ricerca informazioni sulle attività locali e l’88% di essi visitano o chiamano il negozio nelle successive 24 ore.
Cosa ci dicono questi numeri?

Oggi le ricerche effettuate online sulle attività locali stanno aumentando a vista d’occhio, per questo motivo sviluppare una strategia di local marketing diventa indispensabile per farsi conoscere nelle vicinanze e trovare dei potenziali clienti.

Ma partiamo dalle basi: cosa si intende per local marketing e in che modo possiamo sfruttarlo per promuovere e aumentare le vendite?

Mobile navigation concept vector illustration. Smartphone with gps city map on screen

Cos’è il local marketing

Come dice la parola stessa, il local marketing è una branca del marketing digitale il cui punto focale è la geolocalizzazione dell’attività, che attraverso una strategia mirata di marketing, conduce gli utenti verso un luogo fisico (un negozio, un bar, un ristorante, e così via…).

A servirsi del local marketing, infatti, sono principalmente le attività locali che attraverso la promozione online riescono a promuoversi e farsi conoscere dai potenziali clienti.
Pensate a un piccolo ristorante, un centro estetico, un parrucchiere, ovvero tutte quelle attività che non hanno bisogno di una strategia di marketing su larga scala ma si rivolgono ai clienti su base locale, con un rapporto diretto basato sul dialogo e la fiducia reciproca.

Pur sottolineando l’importanza del rapporto con i clienti, va ribadito che la strategia migliore per chi ha un’attività locale è sempre quella di integrare il rapporto diretto con le strategie di marketing per trasportare questo senso di comunità anche online.

Vediamo insieme come possiamo gestire il marketing locale e quali strumenti utilizzare per avere successo localmente.

Quali canali utilizzare per promuovere un’azienda locale

Il successo di una strategia di local marketing dipende da numerosi fattori, dal tipo di attività gestita e dal luogo in cui si opera.
Ogni attività ha il suo modo di operare e le sue peculiarità che la rendono vincente, per questo motivo ognuna svilupperà la sua strategia per il raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Come per qualsiasi strategia di marketing, non esistono formule vincenti ma la sfida primaria è capire quale sia la strada più consona alla propria tipologia di attività.

I canali migliori che possono aiutare un’attività locale ad avere successo sono:

  • Le schede di Google My Business;
  • I Social Media;
  • Le campagne Local di Google Ads;

Ricorda che per sfruttare al massimo tutte le potenzialità del local marketing, la migliore strategia è quella di utilizzare e integrare tutti i canali sopra descritti, catturando in questo modo l’attenzione di diversi clienti su più piattaforme.

Promuovere un’attività locale con Google My Business

Google my business è uno strumento offerto da Google sviluppato appositamente per le attività locali che vogliono gestire la loro presenza online con l’obiettivo di farsi trovare dai potenziali clienti e catturare la loro attenzione.

Il servizio è totalmente gratuito e oggi rappresenta un valido alleato per il local marketing. I vantaggi di Google my business, infatti, sono innumerevoli:

  • Aiuta ad aumentare la brand awareness grazie alla possibilità di apparire sulla destra tra i risultati di ricerca;

 

  • Favorisce il posizionamento del tuo brand su Google grazie all’ottimizzazione delle parole chiave;
  • Aiuta l’utente ad ottenere tutte le informazioni necessarie relative alla tua attività;

  • Puoi usufruire di statistiche dettagliate sull’attività degli utenti sulla tua scheda;
  • Aiuta a gestire tutte le sedi della tua attività da una scheda centralizzata;

Se consideriamo il budget da investire e i vantaggi che offre lo strumento, possiamo affermare che Google my Business è sicuramente il canale aziendale più completo e accessibile di cui disporre.

Come creare un account su Google my Business e come ottimizzarlo

Registrarsi a Google my business è molto semplice. Esaminiamo tutti i passaggi da fare.

Il primo step da fare è registrarsi a Google My Business utilizzando un account Gmail e fare tap sul bottone Gestisci ora in alto a destra.

A questo punto ti verrà richiesto di cercare la tua attività. Per farlo basterà digitare il nome sulla barra di ricerca e andare Avanti.

Ora ti verrà richiesta una categoria che descriva al meglio la tua attività. Per farlo basterà cliccare su una categoria nel menu a discesa. Ad esempio, Centro estetico e manicure, Gastronomia, Bar, Club di football, e così via.

Ricorda che nella scelta della categoria da utilizzare dovrai essere più preciso e specifico possibile per descrivere al meglio la tua attività e aiutare la SEO a posizionarti sui motori di ricerca.

Nel passaggio successivo ti chiederà di aggiungere una posizione fisica che gli utenti possono raggiungere. Quindi aggiungi informazioni quali l’indirizzo, il numero di telefono e l’URL del tuo sito web.

Dove aver creato la tua scheda su Google my Business verrai indirizzato a una pagina che ti richiederà il processo di verifica: ovvero l’inserimento del tuo indirizzo postale al quale Google invierà una cartolina di verifica per completare il processo di creazione.

Local marketing con Google: inserire le informazioni

Una volta verificata la scheda della tua attività, dovrai occuparti dell’inserimento di tutte le informazioni possibili per migliorare il posizionamento sulle mappe e permettere agli utenti di trovarti e acquisire tutte le informazioni di cui hanno bisogno.
Per farlo, inserisci:

  • La descrizione della tua attività in 750 parole. È molto importante che tu descriva dettagliatamente cosa offri, qual è il tuo core business aziendale e quali valori aggiuntivi offri rispetto la concorrenza. Ricorda che questo campo è molto importante perché rappresenta un biglietto da visita per i tuoi potenziali clienti;
  • I tuoi orari di apertura.e chiusura, qualora disponessi di una sede fisica;
  • Gli attributi specifici della tua attività, se ad esempio hai un parcheggio nelle vicinanze, se hai un’attività di consegna a domicilio, e così via.
  • I contenuti fotografici per rendere meglio l’idea della tua azienda. La scheda richiede di inserire il logo della tua attività e le foto degli interni e degli esterni del tuo locale, la foto di copertina e la foto dei prodotti.
  • I video pertinenti alla tua attività, con i seguenti parametri:

Durata di 30 secondi;
Un peso di 100 mb;
Qualità uguale o superiore a 720 px;

  • La lista con i beni e servizi che offri, correlati da immagine, prezzo e descrizione;

Queste sono solo le informazioni di base che una scheda su Google my business può contenere.

La scheda, infatti, può essere aggiornata in ogni occasione e ti da la possibilità di aggiungere i post, ad esempio per promuovere offerte e prodotti, consultare gli insight e rispondere alle recensioni dei tuoi clienti.

Promuovere un’attività locale con i Social Media

Se vuoi fare in modo che la tua azienda possa decollare online non devi assolutamente dimenticarti dei social media.
I Social Media possono rivelarsi un canale molto prezioso a livello locale: aiutano a mantenere un contatto diretto con il cliente e fidelizzano il pubblico al tuo brand.

Ci sono tantissimi modi per sfruttare il potere dei social media per la tua attività locale. Ad esempio, puoi utilizzarli per offrire un servizio di customer service, per diffondere offerte e sconti esclusivi, o puoi sfruttare l’advertising per promuovere i tuoi prodotti o servizi e raggiungere coloro che si trovano sul territorio di tuo interesse.

Naturalmente per fare ciò bisogna creare una pagina business per la tua attività locale!
Vediamo insieme come creare una pagina aziendale su Facebook.

Come creare una pagina Facebook per un’attività locale

Creare una pagina Facebook è molto semplice. Per farlo bisognerà avere un profilo personale dal quale potrai amministrare la tua pagina.

Per creare una pagina sul noto Social Network clicca nella sezione “Pagina” che trovi sulla sinistra del feed di Facebook e fai tap sulla voce “Crea pagina”.

In questo passaggio ti verrà richiesto di inserire il nome della pagina, una categoria che descriva il tipo di azienda (ad esempio, ristorante, fast food, barbiere, parrucchiera, e così via), le informazioni relative alla tua attività, un’immagine del profilo che aiuti le persone ad identificare la tua pagina nei risultati di ricerca (ad esempio, il tuo logo aziendale) e un’immagine di copertina inerente all’attività che svolgi.

A questo punto la tua pagina sarà creata.

Completare la pagina Facebook

Per rendere la pagina completa, inserisci quante più informazioni possibili, così da aiutare i tuoi potenziali clienti a conoscerti meglio.

All’interno della pagina Facebook potrai:

  • Inserire il pulsante di Call to Action: per aiutare l’utente a compiere un’azione specifica. Sono disponibili diversi pulsanti, tra cui: Ordina, Prenota subito, Contattaci, Invia una email, Iscriviti, e così via;
  • Gli eventi: ogni pagina ha la possibilità di creare degli eventi gratuiti, online o di persona, che ti permettono di arricchire la tua pagina e raggiungere gli utenti interessati;
  • Gestire e invogliare gli utenti a lasciare una recensione: questa è una delle sezioni più importanti per il tuo business. Avere delle recensioni positive dai tuoi clienti ti permette di migliorare la tua pagina e aumentare la fiducia dei potenziali clienti;
  • Lo shop: ogni pagina ha la possibilità di creare una vetrina virtuale in cui gli utenti possono esplorare i tuoi prodotti, chiedere informazioni e semplificare la procedura di acquisto;

A questo punto, la tua pagina sarà pronta per essere utilizzata per il tuo business!

Crea un piano editoriale per la tua attività, pubblica foto e video che raccontano il tuo core business, rendi partecipi i tuoi clienti in modo da conoscerti meglio e pubblica contenuti persuasivi che spingano all’acquisto o a richiedere informazioni.
Ricorda che l’obiettivo principale è mantenere viva l’attenzione dei clienti sul tuo prodotto o servizio.

Infine, ma non per importanza, utilizza le Facebook Ads per raggiungere più utenti possibili interessati alla tua attività. Imposta la tua strategia di marketing su pubblici targhettizzati e performanti, geolocalizzati nei pressi della tua attività.

Promuovere un’attività locale con le campagne Local Marketing di Google Ads

Se il tuo business ha una sede fisica, il miglior modo per ottenere visibilità è promuoversi con le campagne local messe a disposizione da Google.

Le campagne Local sono costruite su misura per promuovere le interazioni con le sedi locali e incoraggiare gli utenti a compiere un’azione (visitare il negozio, chiamare la struttura o richiedere informazioni riguardanti le indicazioni stradali).

Vediamo insieme come funzionano e come creare una campagna ad hoc per la tua attività.

Le campagne local di Google si basano su tre obiettivi principali ( Visita in struttura; Clic per chiamata; Richieste di indicazioni stradali), sono associate alle sedi gestite su Google my Business e si basano sul machine learning.
Grazie all’utilizzo del machine learning, queste campagne possono essere definite smart, poiché è l’algoritmo che si occupa dell’ottimizzazione delle offerte, dei posizionamenti e della combinazione dei vari asset grafici e testuali degli annunci.

Come per tutte le campagne Google, per creare una campagna è necessario creare un account su Google Ads.

A questo punto, il primo step sarà quello di selezionare la voce “Nuova Campagna” e “promozioni e visite ai negozi locali”.

Nel riquadro successivo scegli di utilizzare Google My Business e seleziona le sedi dei negozi in cui vengono venduti i tuoi prodotti.

In questo step verrà definito il target geografico della tua campagna in base alla sede o alle sedi della tua attività. 

Local Marketing: completare la campagna

A questo punto inserisci tutte le impostazioni della tua campagna:

  • Il nome della campagna;
  • I testi per i tuoi annunci;
  • Immagini e loghi da utilizzare nei tuoi annunci;
  • Un video di almeno 10 secondi che descriva la tua attività;
  • Le lingue idonee da scegliere come target con il tuo annuncio;
  • La strategia di offerta da utilizzare;
  • Il budget giornaliero medio da utilizzare per la campagna;

In basso, fai clic su “Salva e continua”.

Successivamente puoi scegliere di modificare le impostazioni della tua campagna e ottimizzare le offerte in base al tuo budget giornaliero medio.
Adesso la tua campagna è pronta per partire!

Questi sono solo alcuni dei tantissimi strumenti utili per promuovere la tua attività locale.
Se desideri approfondire questi argomenti oppure hai bisogno di un professionista che gestisca per te il tuo marketing online, contattaci e richiedi un preventivo gratuito!

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked*