Web AlchLab

Logo Web AlchLab | Web Agency Bologna

Web AlchLab T. 800-662585

Web AlchLab | Web Agency Bologna

Blog Web AlchLab

WEB ALCHLAB REALIZZA E SVILUPPA PROGETTI WEB, MA NON SOLO: CI OCCUPIAMO DI CREARE E OTTIMIZZARE SITI INTERNET, DI POSIZIONARLI SUI MOTORI DI RICERCA E… TANTO ALTRO!

The Sandbox: nel Metaverso la corsa all’oro (anzi, al terreno) diventa virtuale

Tags: , , ,

Comprare un terreno su The Sandbox: follia o investimento oculato? Facciamo un po’ di chiarezza su questo Metaverso!

Vi avevamo già parlato del Metaverso in un precedente articolo del nostro blog, sottolineando come la definizione non fosse un’invenzione di Mark Zuckerberg, il padre di Facebook.

Il concetto di Metaverso, infatti, esisteva già da prima delle dichiarazioni di Zuckerberg di qualche mese fa sulla possibilità di un’evoluzione della piattaforma Facebook.

Con questo termine si intende un qualunque network di ambienti digitali nel quale le persone interagiscono tramite un avatar, un alter ego virtuale.

E di Metaversi ce ne sono già da tempo in giro per Internet. Un esempio? Second Life, in circolazione dal 2003.

Ma qui parleremo di The Sandbox, che negli ultimi giorni sta facendo molto parlare di sé. 

Perché?

Ebbene, su questo Metaverso è in atto una vera e propria corsa all’oro. Anzi, al terreno. A colpi di investimenti sempre più alti.

E abbiamo una brutta notizia per voi. Non sarete mai vicini di casa di Snoop Dogg. Nemmeno nel Metaverso. Perché qualcuno vi ha preceduto comprando la terra digitale confinante con la villa (sempre digitale) del rapper per l’umile cifra di 450mila dollari.

Ma in cosa consistono questi terreni virtuali? Che cosa sono The Sandbox, le blockchain, le criptovalute e gli NFT? Ma soprattutto: cosa ci fa Snoop Dogg nel Metaverso?

Scopriamolo insieme!

Piccolo glossario sul Metaverso The Sandbox

Per rendere tutto molto chiaro, ecco un riepilogo di ciò che serve per comprendere il fenomeno.

The Sandbox

Si tratta di un Metaverso dalla grafica molto simile a Minecraft che riproduce il mondo reale. Gli utenti creano un avatar e, una volta entrati nella piattaforma, interagiscono con le persone e i luoghi presenti. The Sandbox presenta una deliziosa varietà di contesti e micromondi in cui muoversi: dai dungeon alle gallerie d’arte, dai teatri alle arene di combattimento.

Detta così, The Sandbox non sembra essere molto diverso da un videogioco tradizionale. Quali sono allora le sue particolarità? Eccole qui:

  • Tutto viene creato dalla community tramite un tool chiamato VoxEdit: luoghi, oggetti, edifici. Le possibilità sono potenzialmente infinite.
  • The Sandbox è collegato alla blockchain.
  • Ha una sua criptovaluta, SAND.
  • Ogni elemento del mondo digitale è un NFT (Non Fungible Token) monetizzabile.

Siete più confusi di prima? Continuate la lettura!

Blockchain

La blockchain (letteralmente “catena di blocchi”) è una tecnologia che si basa su un registro di contabilità condiviso. Questo registro agevola le transazioni e, soprattutto, le rende tracciabili e sicure. I sistemi sviluppati con questa tecnologia hanno come principi fondamentali la trasparenza, la condivisione e l’immutabilità dei dati contenuti, che vengono collegati fra loro in una catena infinita.

Criptovalute

Sono vere e proprie monete digitali che funzionano in modo autonomo, al di fuori di istituzioni e sistemi bancari. Si possono vendere e acquistare come un bene qualunque. Le transazioni delle criptovalute sono monitorate dalla blockchain.

NFT (Non Fungible Token)

Gli NFT sono token crittografici che rappresentano l’atto di proprietà di un determinato bene. Può essere un bene fisico ma anche digitale: un video, un disegno, una canzone. Il prodotto viene certificato come originale e può essere venduto o scambiato.

Quindi, perché tutti sono impazziti per The Sandbox?

Semplice: se su The Sandbox tutto può essere generato e tutto può essere monetizzato, significa che le possibilità di guadagno per gli utenti sono praticamente illimitate. Soprattutto per coloro che amano esprimere la propria creatività tramite l’arte visiva e grafica.

Utilizzando la criptovaluta SAND, le persone che popolano The Sandbox possono acquistare e vendere beni, oppure accaparrarsi terreni digitali (LAND) sui quali costruire tutto quello che desiderano.

Le LAND stanno acquisendo valore giorno dopo giorno. E i margini di profitto per chi possiede questi terreni continuano a salire.

A fomentare questa corsa all’oro contribuiscono brand di non poco conto come Adidas e Atari. Ma anche The Walking Dead e I Puffi (sì, proprio loro) sono approdati su The Sandbox iniziando a costruire il loro piccolo impero personale. E, ovviamente, anche Snoop Dogg con il suo meraviglioso Snoopverse.

Ma è tutto oro quel che luccica?

Per quanto The Sandbox rappresenti un Metaverso affascinante, ricordiamo che questo tipo di investimenti non è alla portata di tutti: al momento, i prezzi per l’acquisto di un LAND sono alle stelle. E, come per tutti gli investimenti, il rischio di perdere il proprio capitale è dietro l’angolo.

Di conseguenza, WebAlchLab consiglia di rimanere con i piedi per terra e di esplorare The Sandbox con le giuste aspettative.

Buon divertimento!

Preventivo Gratuito Web Marketing

Lascia un commento

richiedi informazioni

Compila il form sottostante per ricevere informazioni nel più breve tempo possibile.

    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

    Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

    Il mondo del Web è, per molti, un’incognita…
    Ecco alcune delle domande più frequenti, a cui ora puoi trovare una risposta!

    Servizi Web FAQ

    Sicuramente il primo passo da affrontare è la realizzazione del proprio sito web aziendale, dopo un’attenta analisi del proprio target e del mercato di riferimento. Da questi elementi dipendono la scelta grafica e l’impaginazione, nonchè l’effetto “emozionale” che si vuole trasmettere al visitatore, una volta arrivato sulle pagine del nostro sito.

    I normali tempi di sviluppo per la creazione di un sito web sono dai 15 ai 90 giorni dalla scelta dell’impaginazione e della grafica, per progetti “standard” o complessi. Questa fase di sviluppo, al fine di ottenere il miglior risultato possibile, risulta impegnativa anche per te. Sarà necessario decidere come impostare e dividere i contenuti da presentare, esattamente come si deve attentamente scegliere la disposizione della merce nel proprio punto vendita, per valorizzare ciò che meglio rappresenta il core business aziendale, in base al design scelto.

    Dopo la creazione del sito internet, sarà necessario far conoscere la propria azienda all’interno delle principali realtà social e web. Per questo motivo Web AlchLab propone sempre, a fianco della realizzazione del sito internet istituzionale, l’indicizzazione del dominio sui principali Motori di Ricerca (da Google a Bing, da Yandex a Baidu) e l’apertura delle pagine Social – Facebook, Twitter e Instagram -, nonchè l’inserimento della propria attività su Google Maps.

    Arrivati ai picchi attuali di navigazione da mobile (smartphone o tablet), è indispensabile progettare e realizzare siti internet in grado di adattarsi a tutte le più diffuse risoluzioni e dispositivi.

    Il primo obiettivo nel progettare la mappa del sito che si vuole realizzare è la praticità per l’utente nel navigare le diverse sezioni che compongono il portale. E’ indispensabile che da ogni pagina, senza alcun tipo di rallentamento, si possa raggiungere qualsiasi altro contenuto del sito web e che tutto sia proposto in modo ordinato.

    Chi lavora nel mondo del web design avrà sentito decine di volte questa richiesta, negli ultimi anni sempre più raramente. La tecnologia Flash, per quanto sia stata una importante fase del design online, è ormai arrivata a conclusione da molto tempo, relegata ad esser utilizzata per pochi, singoli, elementi della pagina. Le più moderne tecnologie web, HTML5 e CSS3 per esempio, consentono animazioni ed effetti altrettanto “spettacolari”, ma garantendoci una migliore ottimizzazione da parte dei motori di ricerca. Per fare un esempio, una galleria di immagini in Flash non potrà mai portare traffico organico qualificato da Google Immagini e non sarà visibile sulla maggior parte dei dispositivi Mobile (Tablet e Smartphone).

    Grazie per averci contattato!

    Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato

      Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

      Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

      ×

      Grazie per averci contattato!

      Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato

        Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

        Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

        ×

        Grazie per averci contattato!

        Compila il form per ricevere informazioni sul pacchetto selezionato

          Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

          Se hai problemi ad inviare il tuo messaggio, prova a disattivare l'estensione ADBlock del tuo Browser

          ×