Web Marketing

Come creare una landing page efficace – Guida 2021

Come creare una landing page efficace? Noi di WebAlchLab siamo qui per rispondere a questa domanda!

Ti sei mai chiesto come creare una landing page in grado di generare traffico e vendite? Sì? Ottimo: sei nel posto giusto!

Se gestisci un negozio online oppure offri servizi tramite il sito web, ti sarà sicuramente capitato di sentire parlare di “landing page”.

Si tratta di uno strumento particolarmente utile per raggiungere obiettivi di marketing ben definiti.
Le landing page sono un elemento importantissimo del Funnel Marketing. Infatti, ti permettono di acquisire nuovi clienti e spingerli a compiere l’azione che desideri.

In questa guida scoprirai cos’è una landing page, come crearla e come utilizzarla nella tua strategia di Digital Marketing!

Cos’è una landing page?

Letteralmente una landing page è una “pagina di atterraggio” sulla quale gli utenti compiono un’azione specifica.

Per esempio:

  • compilano un modulo di contatto,
  • scaricano un e-book,
  • acquistano un prodotto.

La landing page sono diverse dalle normali pagine di un sito web. Infatti, vengono progettate appositamente con lo scopo di raggiungere un obiettivo preciso e misurabile.

Questo non significa che le pagine di un sito web siano fini a loro stesse. Infatti, qualsiasi pagina presente all’interno del sito, se strutturata nel modo giusto, può assolvere questa funzione.

Ad esempio, una home page può essere ottimizzata per invogliare l’utente a vedere il catalogo. Oppure, un articolo può essere ottimizzato per ottenere nuovi iscritti alla newsletter.

In ogni caso, la landing page rappresenta il primo contatto che l’utente ha con il tuo business. Dunque, ha il compito di fornire nella maniera più efficace tutte quelle risposte relative ai prodotti e ai servizi che stai promuovendo.

Perché creare una landing page

Che tu sia un libero professionista, una PMI o una grande azienda, creare una landing page ti può essere utile per raggiungere un obiettivo particolare.

Per esempio:

  • migliorare la brand awareness,
  • aumentare i contatti iscritti alla mailing list
  • incrementare la vendita di un prodotto online.

Il suo scopo principale è quello di facilitare il processo di scelta dell’utente e invogliarlo a compiere un’azione specifica.

Esistono diverse tipologie di landing page, ognuna con caratteristiche peculiari che la rendono più o meno adatta ad una strategia di web marketing.

Le landing page si distinguono in base all’obiettivo da raggiungere e possono essere suddivise in due principali categorie:

  • Squeeze Page (anche detta opt-in) per la lead generation;
  • Sales Page per la vendita di un prodotto.

Squeeze Page

Parliamo di Squeeze Page quando l’obiettivo da raggiungere è ottenere informazioni dai visitatori. 

In altre parole, l’obiettivo è indurre l’utente a lasciare volontariamente i suoi dati offrendo un contenuto interessante in cambio.

Le Squeeze Page sono le pagine di atterraggio più semplici e diffuse. Sono studiate per invitare l’utente a compilare un modulo di contatto in cambio di un incentivo: un download, un codice sconto, un documento in pdf, e così via.
Per questa tipologia di landing page il modulo di contatto deve essere semplice e ben visibile e l’incentivo chiaro e concreto. Questo col fine di poter stabilire un contatto duraturo con l’utente e invogliarlo successivamente all’acquisto.

 

Come creare una landing page: la sales page

A differenza della Squeeze Page, la Sales Page è realizzata per convertire un utente in cliente. In questo caso l’obiettivo principale è la vendita o la richiesta diretta di un preventivo.

La Sales Page fornisce i dettagli essenziali dell’offerta in modo da spingere il cliente a completare la transazione.

Nella Sales Page, quindi, l’elemento principale è la presenza di una call to action che fa da ponte per la conversione.

Questo tipo di pagina di atterraggio può essere sfruttato in varie occasioni:

  • lanciare un nuovo prodotto sul mercato,
  • valorizzare un’intera categoria di prodotti,
  • promuovere delle nuove collezioni.

 

Le caratteristiche di una landing page

Per essere realmente efficace, una landing page deve avere delle precise caratteristiche.
I principali componenti che influiscono sul processo di conversione sono quattro:

1. Titolo

Questo è il primo elemento che l’utente leggerà nella landing page. Dunque, ha il compito di descrivere in maniera efficace, semplice e coerente l’offerta che l’ha portato a visitare quella pagina.
Il nostro consiglio è quello di scrivere un titolo action-oriented che risponda alle intenzioni di ricerca dell’utente e riassuma in poche parole ciò che si desidera comunicare.

Idealmente può essere accompagnato da un sottotitolo per offrire delle informazioni extra e arricchire ciò che viene detto nel titolo.

2. Copy

Il contenuto è una delle caratteristiche più importanti della landing page. Deve essere pertinente e mirato a comunicare in maniera esauriente tutte le informazioni sull’offerta proposta.
La comunicazione all’interno di una landing page deve permettere di differenziarsi dai competitor. In questo modo, fa all’utente che quell’offerta è unica e imperdibile.
Per aumentare l’efficacia di una landing page è necessario che il copy sia empatico e in armonia con l’utente, in modo di aiutarlo a capire chiaramente l’offerta e guidarlo all’azione.

Un’idea è quella di riportare dati e testimonianze a sostegno di ciò che si sta pubblicizzando.

3. Immagini e video

Una landing page per essere realmente efficace non deve solo possedere contenuti interessanti. Deve essere in grado di catturare l’attenzione del lettore in pochi secondi, in modo che l’utente non abbandoni la pagina.

Abbinare immagini e video al contenuto testuale è fondamentale per attirare l’attenzione e dialogare con la parte più razionale ed emotiva del visitatore.

Se, ad esempio, promuoviamo un nuovo prodotto può essere utile inserire all’interno della landing page un video che ne mette in risalto le caratteristiche più importanti.

4. Call to action

Che il tuo obiettivo sia la vendita o la lead generation, una landing page senza call to action non è una vera landing page!

L’invito all’azione, come “Scarica adesso” o “Acquista subito”, è l’elemento principale di una pagina di atterraggio ed è indispensabile per raggiungere il tuo obiettivo.
Grazie alla call to action hai la possibilità di stimolare la specifica azione dall’utente e aumentare le possibilità di successo della tua strategia.

Tutte le caratteristiche della landing page devono convergere in un unico obiettivo: convertire l’utente in cliente.

Come creare una landing page che converte

Prima di addentrarci nella parte pratica della creazione di una landing page, è necessario comprendere come impostare e sviluppare tali pagine affinché convertano il più possibile.

Definisci un obiettivo

Una landing page efficace è costruita su misura per raggiungere un obiettivo chiaro e specifico.

Vuoi incrementare gli iscritti a blog e newsletter? Oppure incrementare il tasso di vendita? O ancora, desideri nuove iscrizioni ad un corso o un webinar?

Fissare un obiettivo aiuta a focalizzare l’attenzione sulle azioni da implementare per raggiungerlo.

Ad esempio, se il nostro obiettivo è quello di aumentare le vendite di un e-book a pagamento, la landing page sarà strutturata in modo tale che ci siano tutte le informazioni relative all’e-book e la possibilità di acquistarlo in un solo clic.

Stabilisci l’audience

Prima della realizzazione di una landing page è importante capire quale pubblico coinvolgere per i prodotti e i servizi che l’azienda offre: più la pagina è personalizzata in base ad una determinata audience e maggiori sono le opportunità di conversione.
In questa fase comprendere il target da raggiungere, lo stile di comunicazione migliore per rivolgersi a questo pubblico, i desideri e i dispositivi utilizzati è importantissimo per trasmettere esattamente la proposta di valore che gli utenti cercano.

La landing in questo modo sarà disegnata esattamente per un determinato target e ciò renderà la conversione più semplice e veloce.

Elabora una call to action efficace

Una landing page non può prescindere dalla chiamata all’azione. Questa, infatti, è l’elemento più importante che trasforma uil desiderio di un utente in una vendita.
Che si tratti di un pulsante o di un modulo, la call to action deve convincere le persone a fare quello che vuoi. Per questo motivo non dovrebbe essere mai scontata o banale: invece dovrebbe risultare persuasiva e autorevole, per ispirare fiducia e spingere ad agire.
Ad esempio, se offri un’iscrizione gratuita ad un corso online, è bene provare una cta come “Iscriviti subito al corso!” in modo da stimolare senso d’urgenza e portare l’utente a completare l’azione.

In sintesi, una call to action deve essere studiata nei minimi dettagli, dal colore alla grafica, al contenuto per essere unica e persuasiva.

Come creare una landing page: progetta l’aspetto grafico

L’identità visiva di una landing page è un passaggio importantissimo che deve risultare funzionale alla conversione.
Cosa succede se tutti gli elementi di una landing page sono impostati perfettamente ma non comunicano in maniera corretta il messaggio?

L’aspetto grafico/visuale di una pagina di atterraggio deve saper contestualizzare il contenuto e allo stesso tempo deve essere legato alla brand identity per dare risultati tangibili.
I colori e la composizione delle immagini non devono risultare anonimi. Al contrario, una landing page risulta efficace se questi rispettano lo stile del sito e presentano una struttura lineare con un layout chiaro, leggero, pulito e responsive.

Il segreto è trasmettere emozioni e suscitare interesse senza essere ridondante.

Come creare una landing page con WordPress

Il lavoro di creazione di una landing page efficace è complesso e richiede competenze tecniche e grafiche che molto spesso risultano difficoltose per la maggior parte delle persone.
In alternativa, esistono però delle piattaforme dedicate che rendono il lavoro di realizzazione molto semplice e meno articolato di quel che si pensa.

Ad esempio, WordPress mette a disposizione una serie di plugin, gratis e a pagamento, che permettono di creare landing page ben costruite e strutturate in poco tempo.

Facciamo una breve carrellata tra quelli più comuni e utilizzati.

GetResponse

GetResponse è uno dei plugin maggiormente utilizzati per la creazione di una landing page. Presenta tantissime funzionalità, tra cui oltre 100 template pronti all’uso, ad un prezzo molto competitivo.
Una volta scelto il template da utilizzare, è possibile modificare la pagina con il pannello di strumenti messo a disposizione dalla piattaforma che permette di inserire logo e immagini, diverse tipologie di font, modificare la struttura grafica, e così via.

 

Ultimate landing page

Altro plugin interessante per la creazione di una landing page è senza dubbio Ultimate Landing Page, utile per realizzare pagine di atterraggio minimali ma funzionali, grazie ad un’interfaccia intuitiva e ben strutturata.
Come GetResponse, anche questo plugin mette a disposizione dell’utente una vasta gamma di template da personalizzare in ogni singola sezione.

Inoltre, se si desidera avere più funzionalità è possibile optare per una versione ancora più accessoriata direttamente sul sito dello sviluppatore e disponibile gratuitamente.

 

Unbounce

Tra i più noti e completi landing page builder troviamo Unbounce, un plugin molto semplice da utilizzare che non richiede alcuna conoscenza tecnica o di web design.
Come per i precedenti plugin citati, anche Unbounce propone innumerevoli template preconfezionati e diverse caratteristiche che aiutano ad aumentare le possibilità di conversione.

Il plugin offre la funzionalità AMP-ready per migliorare i tempi di caricamento da mobile sino all’85%, permette il caricamento di immagini vettoriali ad un peso ridotto e ha un sistema di ottimizzazione immagini conforme alla valutazione del PageSpeed Insights di Google.

 

Leadpages

Un altro eccellente generatore di landing page è Leadpages. Questo plugin versatile e intuitivo, oltre ad offrire un page builder e dei modelli progettati professionalmente, mette a disposizione tantissime funzionalità che consentono di ottimizzare la velocità della pagina e di risolvere facilmente i vari problemi legati all’usabilità.

Leadpages, inoltre, permette una personalizzazione molto accurata, include la funzionalità split-test e fornisce un’integrazione con tutti i migliori servizi di e-mail marketing.

 

 

Se stai cercando di ottimizzare la tua strategia di marketing o vuoi raggiungere un obiettivo specifico, utilizzare le landing page è la scelta migliore per la tua attività.
Vuoi iniziare subito ad aumentare le conversioni e ridurre i costi di acquisizione dei contatti? Contattaci per un preventivo gratuito!

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked*